Categoria: Quesiti

Perché farmi assistere da un avvocato per la riabilitazione?

La domanda di riabilitazione può essere presentata direttamente dal condannato. Tuttavia, l’avvocato dispone di una apposita formazione che gli consente di agenvolare l’accoglimento la domanda sia accolta e di spiegare quando e perché non può essere ancora formulata, o quali documenti manchino. L’avvocato aiuta l’interessato con la sua competenza e esperienza l’interessato nella presentazione della […]

Perchè il primo appuntamento gratuito (e perché non si danno consulenze telefoniche)?

Per richiedere un appuntamento è sufficiente visitare la pagina dei contatti, compilare il form disponibile o chiamare in studio. Lasciando un proprio recapito e fornendo dettagli sufficienti per la comprensione della problematica sarete richiamati dal professionista che meglio potrà assistervi. Sempre più spesso ci capita di ricevere telefonate da persone che non si conoscono e […]

Ingiuria: si può punire chi mi ha insultato?

L’ingiuria era il reato previsto dall’art. 594 c.p. A seguito dell’abrogazione, rimane un illecito? Come è possibile perseguirlo? Il reato di ingiuria era il reato a mente del quale: « Chiunque offende l’onore o il decoro di una persona presente è punito con la reclusione fino a sei mesi o con la multa fino ad euro 516. Alla stessa […]

Potete richiedere il mio certificato del casellario e dei carichi pendenti?

I tagli di giustizia e personale hanno inciso negativamente sull’efficienza dei servizi della Procura di Milano, impedendo così  ai cittadini che necessitino dei servizi del casellario giudiziale di ottenere i certificati con serenità: scarsità di informazioni, orario ridotto, code di ore. Per questo lo studio da sempre offre un servizio di richiesta casellario e carichi pendenti […]

E’ legittimo pagare la mia compagna affinché abortisca?

La mia compagna è incinta, ma io non voglio il figlio. Vorrei pagarla per terminare la nostra storia ed indurla ad abortire, penso che accetterebbe perché si trova in condizioni economiche precarie. E’ lecito? A quali sanzioni vado incontro? L’esame della legittimità dell’istigazione/induzione all’aborto a fronte di una dazione di denaro dovrà necessariamente operare sui distinti […]

Cosa succede se non ritiro le raccomandate?

In molti casi clienti sono arrivati in studio dicendoci che avevano scoperto “per caso” dell’esistenza di un procedimento civile/penale/di esecuzione sui loro beni. Come era possibile che nessuno li avesse avvisati di una cosa così importante? Ed, in effetti, la legge riconosce l’importanza per tutte le parti di avere conoscenza dei procedimenti giudiziari che li […]

Posso circolare con veicolo sottoposto a sequestro amministrativo?

Nei confronti della persona sorpresa a circolare con un veicolo sottoposto a sequestro amministrativo ai sensi dell’art. 213 C.d.S., trovano sempre applicazione le disposizioni dell’art. 213, comma 4, C.d.S. Qualora a far circolare il veicolo sia lo stesso custode, la sanzione di cui sopra non concorre con quella dell’art. 334 c.p. in quanto la disposizione del Codice della […]

Divorzio più veloce, cosa cambia ora?

Il 22 aprile 2015 la Camera ha approvato definitivamente il disegno di legge che riduce i tempi per lo scioglimento/cessazione degli effetti civili del matrimonio… in altre parole, per il divorzio. Il testo approvato si inserisce in un “pacchetto” di modifiche già in corso (fra cui, per esempio, anche la negoziazione assistita) volto a semplificare e […]

Come posso chiedere un permesso di colloquio con detenuto?

Il detenuto, sia per condanna definitiva che in stato di custodia cautelare, può sostenere colloqui sia con i propri familiari che con altre persone. I familiari sono il coniuge, il convivente, parenti e affini entro il quarto grado. Altri soggetti legittimati alla visita sono coloro i quali hanno “ragionevoli motivi” per incontrare la persona detenuta […]

La pubblicazione di atti di indagine da luogo a diritto al risarcimento?

Con la sentenza n. 838/2015 la Corte di Cassazione ha sancito che la riproduzione sui media di atti di indagine non è consentita, dal punto di vista penalistico perché integra la fattispecie di cui all’art. 684 c.p., da quello civilistico determinerebbe invece l’insorgere di un danno alla reputazione dell’indagato. Anzitutto va detto che secondo il […]